Thursday, April 22, 2010

Sono appena tornato dalla partita della nostra squadra nel torneo intrauniversitario (abbiamo perso 4-0, ma giocando con un uomo in meno e nel complesso senza neanche fare troppo schifo).

Apparentemente uno degli "avversari" ha detto a un mio compagno "who is the old guy with the really good footwork?" ("chi e' il vecchio dal tocco eccellente?")

Ahem... parlava di me. Grazie mille per i complimenti, ma vecchio ce sarai.

E' incredibile come agli occhi dei 19enni la differenza fra 30 e 50 anni sia praticamente impercettibile...e effettivamente ricordo i primi anni all'universita'---in cui gli "assistenti" sembravano appartenere a una categoria completamente diversa.

11 comments:

palbi said...

davvero agli occhi dei 19enni siamo come dei 50enni? Che tristezza :(

PS: Nel tennis footwork vuol dire solo "movimento". Ora giustamente nel calcio con i piedi si fa pure altro oltre a muoversi ma nn so se lo tradurrei tocco

pecorilla said...
This comment has been removed by the author.
pecorilla said...

e "really good" è comunque qualcosa meno che eccellente! biased old guy!

(scherzi a parte, nel calcio come nel basket, qualcosa di analogo al "footwork" nel tennis è forse il "positioning", visto che quello che conta non è tanto la cura nello scegliere i singoli passetti, quanto il trovarsi nel luogo giusto al momento giusto. Da cui tenderei anche io ad interpretare quello del nostro come "un ottimo tocco di palla")

Fabrizio Cariani said...

Allora: palbi ha ragione in generale, ma, nel caso specifico del calcio, resto dell'opinione che "tocco" sia la traduzione migliore (anche perche' era cio' a cui il tipo si riferiva: il complesso di passaggi, dribbling etc.).

pecorilla: io lo sapevo che tu avresti avuto da ridire su quella traduzione e sono stato davvero in dubbio se o meno modificarla ma ho deciso che (i) sebbene leggermente piu' enfatica, e' la piu' fluida e (ii) "very good" non e' molto difficile da capire...

Emigrante said...

Ehm, Se giocavate male quanto perdavate? :-)

Fabrizio Cariani said...

Emigrante... l'anno scorso la loro squadra tipicamente perdeva 12-0.

Quindi,
(i) insomma non si e' fatto troppo schifo :D
(ii) per usare una statistica da Baseball il mio "Value Over Replacement" e' +8.

Alice said...

beh a 19 anni i 30 sembrava non dovessero arrivare mai...e invece :(
La cosa importante a questo punto è non sfigurare, e te la sei cavata :D

pecorilla said...

"io lo sapevo etc,"... dicevo solo la mia sulla questione dell'interpretazione

Tuscan foodie in America said...

basta cambiare di prospettiva, e cominciare a giocare con persone sui 45. Allora sarai il giovanotto. L'altro giorno a una riunione sono stato apostrofato con "young man". son soddisfazioni.

Moky said...

Si vabbe', pero' questa e' niente. A me la cassiera di WALMART ha detto "How beautiful is your grandbaby!!"... grand.. what??!!!

Ora ho il complesso della nonna, porcaccia la miseria!!

Marco said...

In questi casi, ricordarsi sempre del mitico Cruiff, che diceva che non importa correre tanto ma essere al posto giusto nel momento giusto.

Dannati 19enni...