Tuesday, March 16, 2010

Il chitarrista scalzo.

Vedo un trend nella scena jazz / rock un po' piu' indipendente che non mi piace. Il trend e' il chitarrista scalzo. Il chitarrista arriva al concerto, si siede, si toglie le scarpe e suona.

Alcune ragioni per opporsi a questo trend:

1) amor proprio, ecchecavolo.
2) calzini bucati.
3) calzini di spugna.
4) in alcuni club, tipo il Green Mill, alcuni tavoli sono a mezzo metro dal palco.sto piede dondolante a venti centimetri dalla mia faccia fa un po' schifo.
5) daiiiii, le scarpe sono uno degli indumenti piu' interessanti per creare uno stile.

7 comments:

Emigrante said...

Ma perche' lo fanno? Comodita'?

Demonio Pellegrino said...

non sei un vero artista. Non sei uno spirito libero. solo un fascista contrario al vero spirito dell'arte si preoccuperebbe dei calzini...

PS: ovviamente sono ironico

Fabrizio Cariani said...

Emigrante: si' la ragione e' la comodita'. Ma anche come sottolinea Demonio il fatto che "un vero artista" agisce come vuole.

Demonio: proprio cosi' :D

A. said...

Condivido in pieno tutto.

:-) Stop the freaks!

A.

Alice said...

potrebbero mettersi delle ciabatte e starebbero sicuramente comodissimi :D

Moky said...

ARGH! Mi sa che Alice ha aperto un barattolo di vermi (a can of worm): il chitarrista in flip-flops!!...
Che dici, Fabri, i Birkenstock possono essere considerati scarpe??

Emanuele Cauda said...

Devo sottoscrivere in toto l'ultimo punto. Le scarpe identificano .....non pensavo prima, ma ieri sull'aereo ho letto un articolo che mi ha cambiato mentalmente. Brau